Natale 2019 è alle porte, così come la fine del decennio: stiamo per entrare negli anni ’20 del XXI secolo e il rischio di ricevere calzini e tazze a Natale è ancora altissimo. 🙄 Per non parlare di regali chiaramente riciclati, soprammobili brutti che terremo nascosti sotto il letto in attesa di ri-regalarli il prossimo anno e gigantesche confezioni regalo di prodotti per il corpo (spoiler: il bagnoschiuma allo zabaione vi durerà minimo fino a Ottobre inoltrato).

Ma niente panico: abbiamo stilato per voi una lista di idee regalo per il Natale 2019 che renderanno felice anche il più pignolo dei vostri amici 🎄

Dal momento che siamo persone serie, che credono nell’importanza della ricerca sul campo e nella magia dei big-data, siamo partiti dal nostro habitat naturale: le affascinanti creature che popolano un’agenzia di comunicazione.

Ecco quindi gli identikit dei “tipi da agenzia”, con le perfette idee regalo per ognuno di loro… opportunamente suggerite dai diretti interessati!

Lorenzo, Fotografo.

Il nostro maestro dell’obiettivo, il Robert Capa di Repshake.

Si occupa di realizzare le fotografie che usiamo per i social e i siti web dei nostri clienti; è uno di quei personaggi fortunati che possono dire di aver trasformato la propria passione in un lavoro.

Per hobby, infatti, Lorenzo si dedica alla fotografia sportiva — e a fare sport in prima persona: il fotografo è un lavoro duro, la forma fisica è tutto!

Cosa renderebbe magico il suo Natale 2019? Glielo abbiamo chiesto ed è venuto fuori un inaspettato (?) lato nerd 🤓: vorrebbe infatti tutti gli accessori per rendere più smart la vita in ufficio. Qualche esempio?

Una console di fotoritocco Loupedeck, lo renderebbe felice come un bambino a Natal… ehm, un professionista dello scatto che vede ridursi i tempi di editing delle immagini della metà.

Un dispositivo Echo per importunare Alexa chiedendole in continuazione di alzare e abbassare le luci, mettere la musica e ordinare nuovi obiettivi da Amazon con l’account di Repshake… 💸

Cosa non regalargli?

Citiamo testualmente sperando non ci leggano minorenni: “non regalatemi la tazza ca**ona con la forma dell’obiettivo”. Beh Lorenzo, non avremmo saputo dirlo meglio.

Silvio, Co-fondatore, CEO di Repshake, Imperatore Galattico.

Silvio fondamentalmente è un Account e che dire, lo fa molto bene! È davvero bravissimo. (Aumento? No? Okay).

Scherzi a parte, Silvio si occupa della gestione delle campagne Facebook e Instagram e di tutte le questioni amministrative e burocratiche. Insomma, senza di lui saremmo persi (o in galera, per qualche motivo che nemmeno capiremmo 😳).

Silvio non ha hobby come i comuni mortali: a lui, nel tempo libero, piace fare impresa, dedicarsi a creare nuovi progetti e migliorare i processi lavorativi — Repshake ringrazia.

Cosa regalare a chi non sta mai fermo ed è sempre pronto a lanciarsi in nuovi progetti? Un’esperienza è l’idea vincente! Una cena, un weekend all’avventura… purché sia qualcosa di nuovo e da ricordare per sempre.

Silvio non ama perdersi in chiacchiere; quando gli abbiamo chiesto cosa non voleva ricevere per Natale, ha risposto “Un futile oggetto che serve solo a far polvere sopra una mensola.” Messaggio ricevuto, siamo ancora in tempo a cambiare il soprammobile in vetro di Murano?

Marco, Co-fondatore, Designer e Art Director (e altre 1000 cose)

Okay, detta così sembra un’esagerazione ma Marco fa davvero mille cose. Innanzitutto, e siamo tutti d’accordo su questo, alle 10.30 in punto propone la pausa caffè — e non gli saremo mai abbastanza grati per questo. ☕️

Scherzi a parte (ciao Marco!👋🏻) si occupa della parte creativa iniziale dei progetti (spesso, in realtà, li segue dalla A alla Z), della UX/UI dei siti/applicativi che progettiamo e del piano editoriale di agenzia. Insomma, è una delle menti dietro Repshake.

Cosa fa nel suo — poco — tempo libero? Gli piacciono la fotografia, le serie tv e addormentarsi sul divano (sostiene che abbia tutto un altro sapore rispetto al letto e che gli ricordi quando era piccolo — noi speriamo che nessuno lo porti a letto in braccio!)

Cosa regalare a un Designer? Queste creature amano sguazzare nel loro elemento e sperimentare cose nuove:

Un libro sul Branding (che fa sempre figo da tenere in bella vista sulla scrivania, a patto di non sporcarlo di caffè).

Qualcosa di “particolare” da mangiare o da bere. Magari un abbonamento a una selezione di formaggi recapitata a casa ogni mese potrebbe essere una buona idea? 🧀

Per sua stessa ammissione, Marco è abbastanza scassapalle: non regalategli vestiti — non li metterà — e nemmeno oggetti kitsch che vi hanno venduto come di desain — stolti!

Maddalena, nostra signora del Design.

Maddalena realizza (bellissimi) contenuti grafici per i canali social dei nostri clienti.

Adora cucinare dolci (ed anche mangiarli — anche noi Maddalena, anche noi), le piace l’arte ed il piumone in inverno — parole sante!❄️

Cosa regalarle?

Maddalena è una creativa, vede il mondo a colori e questo la aiuta a esprimere al meglio la sua creatività; una raccolta di card Pantone sotto l’albero e per il 2020 avremo delle grafiche pazzesche. 😎

Cosa è meglio evitare? La sua libreria vi ringrazia, siete stati davvero carini gli anni scorsi, ma per favore basta libri sul Design — ne ha davvero troppi!

Mattia, il nostro Advisor, colui che ci tiene coi piedi per terra quando partono troppe idee deliranti.

Di cosa si occupa? Mattia è un esperto di strategia, sviluppo e gestione degli aspetti più tecnici del nostro lavoro, è un account e uno smartass.

Nel tempo libero, quando non progetta di rubare il posto a Elon Musk, gli piace leggere, andare al cinema (è un vero appassionato, provate a indovinare quante volte ci è andato nel 2018) e giocare a basket. 🏀

Cosa vorrebbe nella sua calza appesa al camino? Niente gadget, Mattia è concentrato sul self-improvement — un abbonamento a Blinkist e il 2020 gli porterà un posto nella classifica di Forbes. 🚀

Cosa non regalargli? Gli Home Assistant sono carini e sanno rispondere a un sacco di quesiti di vitale importanza (Alexa, qual è la prima regola del fight club?), ma lo scorso anno ne ha ricevuti 3. Non sa più dove metterli, davvero.

Maria, Copywriter, intransigente paladina della grammatica.

Oltre a molestare tutti sul corretto utilizzo dell’apostrofo, scrive i testi e gli articoli (ehm) per i nostri clienti e per la stessa Repshake.

Instancabile lettrice (altrimenti detta topo di biblioteca), nel tempo libero ama andare a correre (ascoltando, of course, audiolibri) e fare shopping (sì, è un hobby — provate a dirle il contrario). 🛍

Come rendere magico il suo Natale?

Le notti dei copywriter possono essere molto lunghe, soprattutto se la sindrome da pagina bianca impazza. Uno scaldatazza USB terrà il suo caffè al caldo finché non le verrà qualche idea — o abbandonerà il progetto e si distrarrà con l’ultimo libro atterrato sul suo comodino.

Vi abbiamo accennato quanto Maria ami leggere vero? Bene, le piace persino di più quando si tratta di edizioni speciali, come i meravigliosi volumi della Penguin Classics. Prima o poi completerà l’intera collana e dovrà cercarsi una nuova casa, perché per lei, in quella attuale non ci sarà più posto. 📚 📚

Per favore, basta set di quaderni, quadernini, bloc-notes: la cancelleria è di certo una sua passione (c’è chi parla di ossessione), ma non è necessario abbattere intere foreste per farle fare il suo lavoro.


Natale non è solo regali e spese folli e vogliamo sperare che il 2020 non porti soltanto innovazioni tecnologiche che ci permettano di non ricevere mai più calzini e maglioni brutti!

Con questo articolo ci piace pensare di avervi portato un po’ nel nostro studio e avervi fatto conoscere, seppure in piccola parte, ognuno di noi. E magari siamo anche riusciti a suggerirvi qualche idea regalo per quel cugino designer a cui stavate per regalare un oggetto “di desain”.

Un grazie va anche ai ragazzi di Repshake che si sono prestati, con molta autoironia, a fare da soggetti di questo articolo (non licenziatemi, vi voglio bene!😗).


Seguici anche su Behance, Instagram e Facebook 🤟